Descrizione

Il progetto si sviluppa a partire da un Concept basato su due superfici ripiegate su se stesse che si compenetrano per formare un organismo completamente "aperto" verso il giardino. L'idea che spazi interni ed esterni trovino una continuit√†, si traduce nel vivere quotidiano come una moltiplicazione della superficie abitabile, in un ambiente domestico ampio e ricco di suggestioni tra artificiale e naturale. Il cuore della casa √® costituito dallo spazio a doppia altezza della zona living. Questo si apre a "cannocchiale" verso l'agrumeto da cui √® separato solo da un ampia vetrata, mentre la geometria √® ripresa dalla forma della piscina. Un ponte posto al piano secondo, oltre a distribuire le camere da letto, diventa una sorta di bel vedere, dal quale ammirare le bellezze del paesaggio circostante. La distribuzione delle funzioni √® stata effettuata seguendo i principi del Feng Shui, antica arte orientale secondo la quale gli orientamenti degli spazi dell'abitazione veicolano energie preposte a specifiche attivit√†. Questa strategia doner√† sensazioni di benessere ed armonia agli abitanti. Anche nella scelta dei materiali e dei colori sono state seguiti tali principi, oltre a criteri di sostenibilit√†, al fine di approntare un ambiente accogliente e completamente integrato. Per quanto riguarda la facciata su strada il progetto prevede un disegno molto semplice, in contrapposizione con la ricchezza spaziale dell'interno, mentre l'uso di intonaci locali pregiati ne valorizzer√† l'aspetto materico. Nel giardino viene proposto il recupero delle piante di agrumi esistenti, l'arricchimento dell'ambiente tramite cespugli, un angolo roccioso e un solarium circolare in legno. La piscina √® confinata lungo un lato della recinzione per occupare meno spazio possibile. Il muro di confine √® inteso come elemento paesaggistico che partecipa attivamente all'estetica generale, ed √® finito da un rivestimento in pietra a spaccatello. Dal punto di vista distributivo sono stati mantenuti gli input richiesti compresa l'organizzazione piano per piano. Le camere destinate all'affitto turistico sono state dimensionate secondo la normativa vigente nella regione Puglia (LEGGE REGIONALE 7 agosto 2013, n. 27 ‚ÄúDisciplina dell‚Äôattivit√† ricettiva di Bed and Breakfast (B&B)" dove, in particolare nell'Allegato 1" che definisce i requisiti edilizi, si dice: "la superficie minima deve essere uguale o superiore a 8 metri quadrati per le camere con un posto letto, a 12 metri quadrati per le camere con due posti letto, con un incremento di superficie di 4 metri quadrati per ogni posto letto in pi√Ļ. Le presenti norme prevalgono sui regolamenti edilizi e d‚Äôigiene comunali". Per quanto riguarda l'accesso veicolare e la possibilit√† di parcheggio e manovra da via Pascasio, l'androne si conforma sui confini della particella 1440, presentando una apertura su strada di 6,10 mt, svasata verso l'interno della propriet√†. In tal modo possono manovrare e trovare parcheggio 2 autovetture di cui una di piccole dimensioni. Il cancello automatico di chiusura √® posto a filo facciata ed √® dotato di un sistema di scorrimento a pacchetto che ne elimina completamente l'ingombro. Superfici e volumi sono stati mantenuti leggermente al di sotto dei limiti definiti da input e cio√® VOLUME ESISTENTE + 35% possibile espansione legge Piano Casa. Il sistema di oscuramento delle parti vetrate √® costituito da pannelli-persiana che scorrono in apposite sedi interne alla muratura mentre per le facciate vetrate ad est si propongono micro-veneziane oscuranti poste all'interno della vetrocamera. Il progetto pone particolare attenzione agli aspetti energetici e di sostenibilit√† ambientale. L'intero edificio √® coibentato a "cappotto" al fine di eliminare qualsiasi ponte termico. Sono inoltre stati implementati dispositivi bioclimatici che, sfruttando i diversi orientamenti creano correnti d'aria per ventilare e raffrescare naturalmente gli ambienti. La struttura √® stata dotata di un impianto fotovoltaico con celle di silicio monocristallino posto in copertura e dimensionato per le esigenze energetiche dell'intero stabile.

The project idea stars from a concept based on two surfaces folded on themselves that interpenetrate to form an organism completely "open" towards the garden. The thought that indoor and outdoor spaces find a good continuity, translates into daily living as a multiplication of the habitable surface, in a large domestic environment full of suggestions both artificial and natural. The heart of the house is a double-height space placed in the living area. This void opens up as a "telescope" towards the citrus grove from which it is separated only by a large window, while the relative geometry is brought into the shape of the pool. A bridge on the second floor, distributes the bedrooms, and becomes a sort of "belvedere", from which to admire the beauty of the surrounding landscape. The distribution of the functions was carried out following the principles of Feng Shui, ancient oriental art according to which the orientations of the dwelling spaces convey energies dedicated to specific activities. This strategy will give feelings of well-being and harmony to the inhabitants. Also the choice of materials and colors follows these principles, in addition to sustainability criteria, in order to prepare a welcoming and fully integrated environment. As far as the road façade is concerned, the project envisages a very simple design, in contrast with the spatial richness of the interior, while the use of fine local plasters will enhance its materic appearance. In the garden it is proposed the recovery of existing citrus plants, the enrichment of the environment through bushes, a rocky corner and a circular wooden solarium. The pool is confined along one side of the fence to occupy as little space as possible. The boundary wall is intended as a landscape element that actively participates in general aesthetics, and is finished by a stone cladding. From the distribution point of view, the required inputs were maintained, including the organization plan by plan. The rooms intended for tourist hiring have been sized according to current legislation in the Puglia region (REGIONAL LAW 7 August 2013, No. 27 "Discipline regarding the Bed and Breakfast (B & B) accommodation business" where, in particular, in Annex 1, which defines the building requirements, it is said: "the minimum area must be equal to or greater than 8 square meters for rooms with a single bed, 12 square meters for rooms with two beds, with an area increase of 4 meters squares for each extra bed place The present regulations prevail over municipal building and hygiene regulations ". As for vehicle access and the possibility of parking and maneuvering from Via Pascasio, the entrance hall conforms to the boundaries of the 1440 particle, presenting a 6,10 mt opening on the road, flared towards the inside of the property. In this way it is possible to reach 2 parking places, one of which is for a small car. The automatic closing gate is placed flush with the façade and is equipped with a package sliding system that completely eliminates the overall dimensions. Surfaces and volumes were kept slightly below the limits defined by input and that is VOLUME EXISTING + 35% possible expansion of the Piano Casa law. The darkening system of the glazed parts consists of shutter-like panels that slide into appropriate seats inside the masonry while for the glass facades to the east there are micro-Venetian blinds placed inside the double glazing. The project pays particular attention to energy aspects and environmental sustainability. The entire building is insulated to "coat" in order to eliminate any thermal bridge. Bioclimatic devices have also been implemented. Through the diverse orientations, a natural ventilation system allows cooling of every room. The building has been equipped with a photovoltaic system made of monocrystalline silice cells placed on the roof and sized to fulfill the energy needs of the entire house.